N°17 / Ottobre 2008

(copertina di malov)
(copertina di malov)

Copertina e pag. 6 e 7 Hasta la Visa siempre! Centri commerciali giganteschi, architetture megalomani, un’orgia di merci. È lo sviluppo scelto per l’asse Napoli-Caserta, ormai una distesa ininterrotta di cemento. E se i clienti a passeggio nelle piazze artificiali non comprano nulla poco importa

Pag. 2 e 3 – Rewind: Giornate in bianco e nero. A Castelvolturno i Casalesi massacrano sei africani. I Pianuresi, aizzati da Alleanza Nazionale, assediano le case degli immigrati

Pag. 4 La via napoletana al razzismo. Da Pianura a Castelvolturno, fascisti e camorristi alimentano il vento dell’odio – La strategia dello sparagno. Brevi storie di alunni e professori finiti sotto la scure della ministra Gelmini

Pag. 5 – Partito consumista dei lavoratori. Il convoglio merci – la tradotta – scivola silenziosa in una città ancora addormentata. Lo stridio dei binari si confonde ai rumori dell’alba…

Pag. 8 e 9Una rotonda sul ghetto. Alla fine degli anni Ottanta il pomodoro era l’oro rosso di Villa Literno. Centinaia di immigrati aspettavano i caporali alle rotonde. L’omicidio di Jerry Masslo. La storia del Ghetto. “Adesso i neri non ci stanno più”. Ma gli invisibili sono ancora tanti – Rifiuti: bilancio in due libri 

Pag. 10 Arte pubblica, dallo shock allo chic. I linguaggi della strada sono fagocitati da pubblicità e mercato. Un destino inevitabile? – Napoli senza vergogna. Nel libro di Durante la città-persona lascia in ombra le persone della città

Pag. 11 – Libri: La città perfetta di Angelo Petrella – Libri: Il mare di Paolo Frascani – Arte: il museo Herman Nitsch – Teatro: Dieci anni di Museum – Libri: La città in vendita di Berdini

Pag. 12 La guerra del supermercato. Il Felix era un cinema del rione Sanità. Abbandonato per vent’anni, poi destinato a diventare un supermercato. Un comitato di quartiere si ostina a volerne fare un centro di aggregazione. Le istituzioni promettono, ma il tempo è ormai scaduto…

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: